Categorie
K-Food Korea

#K-food: Kongguksu (콩국수)

Ricetta Kongguksu

Oggi vi parlo di un altro piatto freddo che i coreani amano soprattutto per combattere il caldo torrido dell’estate!

Il Kongguksu (콩국수), è un piatto di spaghetti al latte di soia, composto appunto da sottili spaghetti di farina di grano in un brodo di latte di soia freddo, cremoso, nutriente e rinfrescante!

Spesso, per renderlo ancora più refrigerante, viene servito con dei cubetti di ghiaccio all’interno della ciotola. Per questo motivo, è un piatto ottimo da gustare soprattutto durante l’estate e le stagioni più calde!

La zuppa in sè ha un sapore molto delicato e in Corea viene spesso accompagnata da “ban chan” (contorni) come kimchi e cetrioli freschi.

Questo piatto è adattissimo a chi non ama il piccante, ed è pure completamente vegano!

La ricetta di per sè non è complicata, l’unica parte che potreste trovare un pochino lunga è la realizzazione del latte di soia, ma nulla di troppo difficile!

  • Difficoltà: Facile
  • Tempo di preparazione: 45 Minuti
  • Tempo di cottura: 5 Minuti
  • Porzioni per: 2 Persone

Ingredienti

  • 90 g Fagioli di Soia secchi, lavati e messi a bagno in acqua fredda per tutta la notte
  • 15 g Semi di Sesamo tostati
  • 15 g Pinoli
  • 250 g Somyeon (spaghetti sottili di farina di grano, acquistabili nei supermarket asiatici)
  • 10 g Sale (o a scelta)
  • 1 Uovo Sodo, sgusciato e tagliato in 8 parti uguali
  • 50 g Cetrioli, tagliati a listarelle
  • 1 Pomodoro piccolo, tagliato a fette
  • 10-12 Cubetti di Ghiaccio (facoltativi)

Preparazione

Preparare il Latte di Soia:

  1. Scolare i fagioli e aggiungerli ad una pentola grossa con circa 470 ml d’acqua. Cuocere per 15 minuti a fuoco medio-alto, scoperto. Poi coprire e cuocere per altri 5 minuti a fuoco basso.
  2. Togliere dal fuoco. Scoprire, mescolare e lasciare raffreddare per 10 minuti.
  3. Trasferire i fagioli e l’acqua di cottura rimasta (circa 120 ml) in un frullatore. Aggiungere 700 ml di acqua fredda, i pinoli e i semi di sesamo.
  4. Frullare ad alta velocità per 1 o 2 minuti, fino a ottenere un composto omogeneo e cremoso. (Potrebbe essere necessario più tempo a seconda della potenza del vostro frullatore!)
Latte di Soia
  1. Trasferire il latte di soia in un contenitore ermetico o in un barattolo di vetro e conservarlo in frigorifero per un massimo di 24 ore fino al momento di preparare il kongguksu.

Cuocere i noodles:

  1. Portare a ebollizione una grande pentola d’acqua a fuoco medio-alto.
  2. Aggiungere i noodles e mescolarli con un cucchiaio di legno per evitare che si attacchino. Cuocere per 2 o 3 minuti. Se l’acqua bolle, mescolare e aprire il coperchio.
  3. Assaggiare per vedere se i noodles sono cotti. Se sono ancora duri, cuocerli più a lungo. Se sono cotti, toglierli dal fuoco.
  4. Trasferire i noodles in uno scolapasta grande e sciacquarli in acqua corrente fredda. Strofinare delicatamente i noodles tra i palmi delle mani e nello scolapasta finché non sono freddi e non scivolano. Dividere i noodles in 2 porzioni uguali, spremere delicatamente l’acqua in eccesso da ogni porzione e metterli in 2 ciotole o piatti fondi.
Noodles scolati

Assemblare il piatto:

  1. Estrarre il latte di soia dal frigorifero. Aggiungere il sale e mescolare bene con un cucchiaio di legno. (Potete aggiungere più o meno sale a seconda dei vostri gusti).
  2. Versare il latte di soia sui noodles in ogni ciotola. Disporre i pezzi di cetriolo, uovo e pomodoro sopra i noodles. Aggiungere qualche cubetto di ghiaccio se si vuole mantenere il piatto più freddo a lungo. Servire accompagnato da kimchi e qualche altro contorno.
Il piatto completo

Avete mai assaggiato questo piatto? Quali altre ricette vorreste in questa rubrica? Fatecelo sapere nei commenti!

맛있게 드세요!

Fonti: https://www.maangchi.com/recipe/kongguksu

Immagine presa da Dreamstime, grafica di copertina originale di Mondo coreano.

6 risposte su “#K-food: Kongguksu (콩국수)”

Grazie Bianca, seguo la pubblicazione delle tue ricette con grande interesse e le condivido con le mie amiche. Ogni tanto le realizzo e mi piacciono. Però non posso confrontarmi…. Mi sa che prima o poi dovrò andare in Corea. Un affettuoso saluto

Un altro interessante piatto estivo, ho provato i spaghetti freddi e dopo un iniziale senso di non familiarità, sono davvero godibili! sopratutto con questo caldoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo dalle mie parti si raggiungono 40° 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.