Categorie
K-Travel Korea

Ready, set… 가자! Cosa fare in Corea?

Lo sappiamo, è l’ennesimo articolo che scriviamo sul nostro futuro viaggio in Corea.

Lo sappiamo, non ne potete più neanche voi. Fosse per noi, saremmo già con le valigie in mano, pronte a partire per un fantastico viaggio alla scoperta di questo paese del quale tanto parliamo e che vorremmo conoscere in ogni sua sfaccettatura.

Però, sembra proprio che gli astri stiano iniziando posizionarsi al posto giusto e forse il nostro sogno sta per realizzarsi. Ma come? Non lo sapete?

Già da un paio di giorni, la Corea ha aperto le sue frontiere agli stranieri vaccinati, permettendo una lenta riapertura del traffico turistico internazionale, dopo ben due anni di stop e di lentissime riprese!

Quando abbiamo letto questa notizia, non stavamo nella pelle e abbiamo cercato i primi voli disponibili per Seoul, immaginandoci già al gate dell’aeroporto, pronte a salire sul nostro aereo per Incheon.

Però, mentre fantasticavamo su questo momento tanto agognato, ci siamo rese conto di una cosa: cosa faremo una volta atterrate?

Proprio per questo motivo, abbiamo creato, insieme a voi una guida di #cosechefaremoincorea!

Siete pronti a partire con noi? Kajaa!

PS. Per essere sicuri e avere informazioni certe su possibili evoluzioni, vi consigliamo di consultare sempre il sito del Ministero degli Esteri!

Qui sotto, trovate la guida…

Fate un Click per averla gratuitamente!

Categorie
K-Travel Korea

Next stop: Seoul! Quando andare?

Viaggiatori di tutto il mondo, unitevi! State forse pensando di voler prenotare un biglietto per la Corea per festeggiare la fine – si spera – del Covid-19? Abbiamo preparato per voi una guida per essere al 100% pronti per affrontare questa nuova avventura!

Quali documenti servono?

I viaggiatori di nazionalità italiana, così come per la maggior parte dei turisti provenienti dal resto del mondo, non hanno bisogno di un visto per soggiorni inferiori a 90 giorni. Il passaporto invece, dovrà avere una validità residua di almeno tre mesi.

Quando andare?

La Corea è caratterizzata da un’estate umida, durante la quale sono presenti i monsoni e un inverno molto freddo ma secco, che costituisce un buon periodo per visitare il Paese, in particolare se amate sciare e, in generale, data la scarsa presenza di turisti.

Il periodo migliore per visitare la Corea del Sud è generalmente quello primaverile nei mesi di aprile, maggio e giugno e autunnale di settembre, ottobre e novembre: durante queste stagioni il clima è tipicamente soleggiato e le giornate sono asciutte con temperature medie e piacevoli.

Se volete vedere i paesaggi dipingersi di giallo e arancio, allora ti consigliamo di vistare la Corea tra settembre e novembre, il fogliame autunnale sarà davvero stupendo! La primavera (aprile e maggio) può rivelarsi una stagione molto piacevole se si vuole vedere le città vestirsi del rosa dei ciliegi in fiore, ma è anche il periodo in cui il maggior numero di turisti giapponesi visita il paese; potreste in questo caso, avere problemi a trovare una sistemazione negli alberghi di fascia medio-alta. È consigliato quindi  prenotare il prima possibile.

È importante prendere in considerazione le festività locali quando si pianifica il viaggio, infatti il capodanno coreano è il primo giorno del mese lunare e Chuseok (festa del raccolto) è il quindicesimo giorno dell’ottavo mese lunare e durante questi periodi molti residenti si recano nelle loro città natali per festeggiare, dunque molte attività commerciali sono chiuse.

Quando costa meno partire?

La stagione invernale è considerata bassa stagione in Corea del Sud, per cui alberghi, voli e tour, offrono prezzi migliori, non c’è tuttavia un mese meno caro degli altri, perché ognuno ha una ricorrenza da celebrare, per questo i prezzi si mantengono sempre più o meno sullo stesso livello.

Quando non andare?

Da Luglio a Ottobre la Corea può essere un’incognita dal punto di vista climatico. Perché?

  • Luglio è in assoluto il mese peggiore dell’estate e il più nuvoloso;
  • Agosto, settembre e ottobre, precipitazioni a parte (in diminuzione a settembre-ottobre), sono quelli in cui la città è più soggetta ai tifoni.

Se, invece di prevedere un tour completo della Corea, la vostra meta sarà esclusivamente Seoul, ecco allora alcuni consigli.

Quando trovare il clima migliore?

La primavera è la stagione ideale per visitare Seoul, perché grazie alla fioritura dei ciliegi e al risveglio di tutta la vegetazione, la città si tinge di colori vivaci e brillanti. Anche l’inverno di Seoul ha il suo fascino, valida alternativa per chi ama la neve e non teme le basse temperature anche molto al di sotto dello zero. In autunno e in parte in estate invece, soprattutto tra Agosto e Ottobre, le temperature sono buone, ma il rischio di tifoni deve mettere in guardia anche il viaggiatore più esperti!

Ma vediamo più nello specifico le singole stagioni, per farci un idea più dettagliata!

PRIMAVERA (Marzo-Maggio)

E’ probabilmente una delle stagioni più belle per visitare la Corea del Sud, le temperature si aggirano tra i 15 e i 25 gradi in media e le giornate sono quasi sempre soleggiate: all’inizio di aprile comincia la fioritura dei ciliegi che regala uno spettacolo suggestivo, in occasione del quale vi sono dedicati moltissimi festival in ogni parte della Corea, mentre a maggio cade anche il compleanno di Buddha, che in Corea del Sud è una festa nazionale, durante il quale tutti i templi buddhisti vengono decorati con tantissime lanterne colorate e sul Cheonggyecheon (piccolo fiume di Seoul) viene tenuto il festival delle lanterne create da artisti coreani, dalle più svariate forme e colori, che di notte si illuminano creando un’atmosfera quasi surreale.

Ecco alcune proposte per vivere al meglio il vostro soggiorno primaverile:

  1. Visitare Seoul all’inizio della primavera, per la fioritura dei ciliegi

Seoul è una bellissima città da visitare in primavera ma attenzione! Marzo può essere un po’ fresco, ricordati quindi di mettere in valigia una giacca, le temperature salgono ad inizio Aprile, con le massime a 18°C e le minime a 13°C. Aprile è il mese più turistico, aspettati di trovare parecchia gente: se hai intenzione di viaggiare in primavera, cerca di programmare e prenotare il tuo viaggio in anticipo e in concomitanza con la fioritura.

Da dove si può ammirare bene la fioritura?

  • Yeouido Park: uno dei luoghi più famosi in cui ammirare la fioritura, che ogni anno ospita lo “Spring Flowers Festival”, un evento da non perdere.
  • Children’s Grand Park: un grande parco con uno zoo e un giardino botanico al suo interno, perfetto per rilassarsi ammirando la fioritura primaverile dei ciliegi.
  • Gyeongbokgung Palace: Noleggia un tradizionale vestito Hanbok, da indossare mentre visiti il palazzo e passeggi sotto i ciliegi.
  • Seoul Forest: punteggiata di alberi di ciliegio, ha diversi sentieri da percorrere a piedi e numerose aree picnic.
  • Seokchon Lake Park : il perimetro di questo lago è contornato di ciliegi, posto ideale per una passeggiata romantica.

2. Visitare Seoul a primavera inoltrata per i festival, il cibo e i vivaci mercati notturni

A primavera inoltrata (Maggio-Giugno) i ciliegi non sono più in fiore, ma ci sono comunque altri tipi di fiori che colorano e profumano la città e, dal punto di vista climatico, probabilmente questo è il momento migliore per visitare Seoul: il cielo è sereno, le temperature piacevoli e l’umidità contenuta, quindi anche il guardaroba si alleggerisce! Meteo a parte, non dimenticare che Seoul è una delle capitali mondiali del cibo e in primavera bar e ristoranti aprono le loro terrazze a chi vuole cenare all’aperto: questo è anche il momento giusto per scoprire i diversi mercati notturni della città e i vari festival come il Lotus Lantern Festival, che si svolge ogni anno a Maggio. Di cosa parliamo?

Il Lotus Lantern Festival è l’imponente celebrazione della nascita di Buddha. Il festival ha una storia di più di cento anni: è iniziato infatti durante il regno Silla e, seppur in origine fosse un evento principalmente religioso, oggi invece è un evento da non perdere sia per i coreani che per i visitatori di qualsiasi fede e cultura. Le festività hanno inizio con l’annuale sfilata delle lanterne, che passa dalla Porta di Dongdaemun e prosegue fino al Tempio Jogyesa e durante il festival si tengono anche una mostra di lanterne tradizionali e una serie di eventi culturali.

Dunque, per fare un breve recap, gli eventi chiave in primavera sono:

  • Festival dei fiori primaverili di Hangang Yeouido (Aprile)
  • Festival delle lanterne del loto (Maggio)

ESTATE (Giugno-Agosto)

L’estate in Corea del Sud è abbastanza umida e calda, le temperature possono superare i 30 gradi in Luglio e Agosto e, essendo influenzata dai monsoni asiatici, dalla fine di Giugno alla fine di Luglio possono capitare piogge e temporali improvvisi. Per sfuggire al calore delle grandi città ci sono svariati festival estivi sulla spiaggia tra cui il più famoso è probabilmente il Boryeong Mud Festival: questo festival si tiene in una località a circa 2 ore da Seoul sulla spiaggia di Daecheon dove centinaia di persone si divertono a fare “il bagno” in una grandissima piscina di fango, cosa che oltre ad essere molto divertente, è anche ottima per la pelle. Il festival offre anche tante altri attività come per esempio massaggi con fango e il body painting col fango colorato. Altri modi per potersi rinfrescare durante l’estate sono le varie piscine che si trovano lungo il fiume Han e che hanno un prezzo di ingresso abbastanza basso (dai 3.000 ai 5.000 won) o i parchi acquatici.

Alla fine di giugno le temperature possono raggiungere i 32°C di giorno e mantenersi piacevoli di notte, dunque se scegli questo periodo non dimenticarti un abbigliamento leggero, occhiali da sole, cappello e crema solare. Porta anche un costume per fare il bagno nell’oceano: Seoul non ha spiagge, ma puoi sempre organizzare una gita di un giorno per raggiungerne una in macchina o in autobus!

Quali sono le migliori spiagge da vedere in giornata vicine a Seoul?

  • Eurwangni beach: questa spiaggia ha sabbia bianca e acque poco profonde che la rendono l’ideale per le famiglie.
  • Naksan beach: sabbiosa e lunga più di un miglio, questa spiaggia è il luogo ideale per ammirare il tramonto e intraprendere varie attività acquatiche.
  • Daecheon beach: a circa tre ore da Seoul, nella città di Boryeong, questa spiaggia è la più spaziosa di tutta la costa occidentale della Corea del Sud.
  • Muchangpo Tideland: a 30 minuti da Daecheon beach, quella di Muchangpo è una spiaggia artificiale perfetta per ammirare il tramonto.
Daecheon beach

Se non ti dispiace l’umidità opprimente, le lunghe file, gli acquazzoni torrenziali e gli alti costi di viaggio, allora organizza un viaggio a Seoul in estate. Ma per una vacanza più confortevole, opta per le mezze stagioni!

Eventi chiave:

  • Festival internazionale del fumetto e dell’animazione di Seoul (Luglio)
  • Festival della frangia di Seoul (Agosto)

AUTUNNO (Settembre-Novembre)

Come la primavera, l’autunno è un’altra stagione bellissima per visitare la Corea del Sud. In questo periodo le temperature sono ancora miti, intorno ai 20 gradi, e si può assistere al fenomeno del cambio di colore delle foglie, chiamato “danpung” (단풍) e il modo migliore per godersi lo spettacolo è andare a fare passeggiate sulle montagne che caratterizzano il territorio. La prima settimana di Ottobre poi si può assistere al Festival Internazionale dei Fuochi d’Artificio che viene tradizionalmente tenuto sul fiume Han. Moltissima gente partecipa a questo festival quindi è consigliabile arrivare con largo anticipo e magari approfittarne per un pic-nic lungo le sponde del fiume in attesa che arrivi la sera.

Per gli appassionati di cinema, inoltre, in questo periodo si tiene il BIFF (Busan International Film Festival) dove potreste avere l’occasione, con un po’ di fortuna, di vedere i vostri attori coreani preferiti!

Per molti il periodo migliore per visitare Seoul è l’autunno perché le giornate sono soleggiate e le temperature piacevoli, con massime di 20°C ad Ottobre e 12°C a Novembre. A ottobre, specialmente la mattina, avrai bisogno di una giacca leggera, a novembre servirà invece qualcosa di più pesante: in questo periodo il costo dei voli e degli hotel è inferiore e c’è meno affollamento.

Quali sono i luoghi in cui ammirare il fogliame cambiare colore?

  • Changdeokgung Palace: il Giardino Segreto del Changdeokgung Palace è uno dei posti più magici per ammirare lo spettacolo autunnale delle foglie colorate.
  • Deoksugung Palace: la Stone Wall Road del Deoksugung Palace è contornata da alberi di ginkgo gialli ed è perfetta per una passeggiata romantica.
  • Namsan Park: il parco più grande di Seoul offre una serie di percorsi a piedi contornati da centinaia di alberi.
  • Seoul Fortress: goditi il panorama autunnale mentre passeggi lungo il perimetro della città vecchia attraverso il Wall Trail che parte dalla Fortezza di Seoul.

Eventi chiave:

  • Chuseok (settembre)
  • Ciao Seoul Festival (ottobre)

INVERNO(Dicembre-Febbraio)

L’inverno in Corea del Sud è abbastanza freddo e secco, sicuramente il periodo più freddo è quello tra gennaio e febbraio dove la temperatura può scendere anche di parecchi gradi sotto lo zero, nonostante ciò la vita è sempre presente e le cose da fare non mancano mai.

In Corea del Sud tende a nevicare abbastanza spesso quindi, per gli amanti dello sci, nella regione di Gangwon si possono trovare svariati resorts e piste per tutti i gusti. Se invece lo sci non è nelle vostre corde, potrete tranquillamente trascorrere il vostro tempo tra i numerosi musei, visitando i palazzi reali, sorseggiando una bevanda calda in uno dei tantissimi caffè, o ancora meglio, in una delle sale da tè tradizionali che si trovano nella zona di Insadong e Bukcheon. Un giro in una sauna coreana, chiamata jjimjilbang (찜질방), potrà poi aiutarvi a liberarvi dello stress e a rilassarvi nelle acque calde a un prezzo veramente basso (di solito intorno ai 10.000 won).

L’inverno non è il momento migliore per visitare la città perché il clima può rivelarsi piuttosto freddo e stare all’aperto tutto il giorno diventa poco piacevole, tuttavia anche la stagione invernale ha i suoi aspetti positivi, infatti in questo periodo dell’anno Seoul è molto meno affollata e i voli, le sistemazioni e i ristoranti costano meno, inoltre in città ci sono decorazioni natalizie da ammirare e ricorrenze da celebrare nel periodo delle festività.

Eventi chiave:

  • Seollal o Capodanno lunare coreano (gennaio-febbraio): assicurati di evitare il capodanno lunare. Durante questo periodo, i viaggi diventano costosi e inoltre molte famiglie dalle grandi città si spostano per recarsi le nella loro città natale per festeggiare.

Ora che abbiamo imparato i periodi migliori per visitare la Corea del Sud, siete pronti per un viaggio con Mondocoreano?